Biografia

Biografia
Mi chiamo: Paola
Sono nata a: Belluno
Classe: 1957
Segno: Cancro
sono da un po’ di tempo la co-autrice degli articoli del Blog La Traccia Escursioni in Montagna di Salvatore e inoltre cerco di scrivere i miei “blog” personali.

Sono nata a Belluno il 30-6-57, i miei genitori mi hanno chiamata Paola Piera Luciana per affidarmi ad almeno tre santi, dovevano avere le loro buone ragioni. Ho una figlia e un nipotino e a periodi faccio felicemente la nonna. Amo gli animali, specialmente i gatti che sono la mia passione.
Ho diversi hobby: disegno, dipingo e coltivo l’orto.

La mia prima esperienza in montagna è stata la salita verso il Col Visentìn (m. 1700 circa) a circa quattro anni, camminai zitta, zitta fino alla meta, solo al ritorno, vedendo la gente che saliva dal piazzale Nevegàl comodamente in seggiovia chiesi a mio papà: ” La prossima volta prendiamo anche noi le seggioline?”.

Da allora e fino all’adolescenza ho seguito sempre mio padre nelle escursioni in montagna sulla Schiara e sulle nostre Dolomiti, nei giri alla ricerca di funghi, asparagi o bacche e ogni cosa commestibile e selvatica. Mi sono abituata alla fatica, a resistere al dolore, a nuotare nell’acqua fredda dei torrenti.

Da bambina ero piuttosto spericolata, avevo gambe e braccia perennemente spellate e graffiate causa delle arrampicate su tetti, muri e alberi e delle cadute dalla bicicletta. In seguito ho praticato il nuoto (amo anche il mare, possibilmente non spiagge turistiche) e lo sci da autodidatta, ma non sono granché brava. Non ho mai avuto paura del vuoto fino a circa 14 anni quando grazie alla miopia galoppante e alla mia testardaggine a non voler metter gli orrendi occhiali ho avuto i primi episodi di panico e vertigine, compagni che non mi hanno più abbandonata. Da allora solo gite escursionistiche, da sola o col CAI, ma senza fare arrampicate o lunghi tratti esposti.

Il 13 Luglio del 2010 ho conosciuto Salvatore e ricominciato ad assaggiare qualche ferrata o sentieri attrezzati (spesso in preda al panico) e imparato ad apprezzare oltre alle “mie” Dolomiti anche il Brenta, il Lagorai e ogni altra vetta o meta che raggiungiamo insieme.  Abbiamo percorso insieme l’Alta Via n.1 e n. 2, esperienze bellissime. Nel 2013 ho frequentato un corso base di arrampicata col CAI di Belluno e incominciato ad arrampicare in falesia col mio compagno e i miei attacchi di vertigine sono poco alla volta diminuiti di intensità. Frequentando la montagna abbiamo conosciuto tanti amici che come noi condividono le nostre stesse passioni e abbiamo potuto vedere luoghi bellissimi e a noi sconosciuti.
La mia passione per la montagna è innata e sono felice di poter vivere, appena possibile, in ambienti poco frequentati, solitari e meravigliosi: le nostre montagne.

Annunci